20 febbraio: Lo Stabilimento di Belle Arti del Marchese Luigi Malaspina

20 febbraio: Lo Stabilimento di Belle Arti del Marchese Luigi Malaspina

L’iniziativa dedicata alla parziale ricostituzione del Polittico di San Lorenzo di Giovanni da Pisa, che ha visto la collaborazione di tre istituzioni museali – Museo Civico di Arte Antica di Palazzo Madama di Torino, Musei Civici di Pavia e Museo Diocesano di Genova, è stata un esempio evidente di grande sinergia anche tra differenti modalità di studio e indagine sulle opere d’arte. Infatti, il restauro delle quattro tavole, portato avanti dal Centro Restauro e Conservazione di Venaria Reale e dal Laboratorio di Antonio Silvestri di Genova, è stato corredato da indagini diagnostiche che hanno portato all’ottenimento di dati interessanti per scoprire informazioni sulla nascita e la storia dell’opera.

Dopo la sua presentazione al Museo Diocesano e l’edizione di un catalogo (Sagep editore) comprensivo degli studi, della descrizione del restauro e delle indagini, il progetto si amplia con l’organizzazione di un ciclo di incontri (Museo Diocesano, sala Fieschi) dedicati alla pittura del Quattrocento genovese, partendo dal Polittico di San Lorenzo fino a toccare artisti ed opere conservati al Museo Diocesano. Il calendario prevede cinque appuntamenti, l’ultimo appuntamento si terrà mercoledì 20 febbraio, ore 15,30 con  F. Porreca (Musei Civici di Pavia) “Lo Stabilimento di Belle Arti del Marchese Luigi Malaspina di Sannazzaro e la collezione del suo conservatore, G.C. Francesco Reale”. 

Ingresso libero alle conferenze.

A conclusione della conferenza, sarà organizzata una visita guidata all’esposizione corredata dalla vendita del catalogo (Sagep editore) al prezzo speciale di Euro 16.00.