21 maggio: Sotto il segno di Dürer

21 maggio: Sotto il segno di Dürer

MARTEDÌ 21 MAGGIO 2019, ALLE ORE 17.00, presso la Sala Fieschi del Museo Diocesano di Genova, Clario Di Fabio – docente di Storia dell’arte medievale presso l’Università di Genova – presenterà tre volumi tra loro collegati dalla straordinaria personalità dell’artista tedesco Albrecht Dűrer. Un’iniziativa nata dalla collaborazione di tre Musei – i Musei di Strada Nuova, il Museo Diocesano di Genova e il Museo del Tesoro della Cattedrale di San Lorenzo – che mette in rilievo quanto la produzione di questo geniale artista abbia influenzato l’arte italiana e quella genovese in particolare.

Questo tour dureriano prende avvio dalla mostra in corso presso i Musei di Strada Nuova-Palazzo Bianco, intitolata ALBRECHT DÜRER (1471-1528). CAPOLAVORI A BULINO che presenta per la prima volta al pubblico una straordinaria raccolta di incisioni a bulino del grande maestro tedesco provenienti da una collezione privata e promesse in legato al Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso di Genova.

Si tratta di opere di altissimo valore, assai rare per qualità e ottimo stato di conservazione: una selezione unica ed eccezionale di stampe che, nella maggior parte dei casi, sono tra le prime impressioni sulla carta delle lastre incise dall’artista. Diversificate per temi e cronologie, permettono di seguire l’evolversi dello stile e della perizia tecnica di Dürer nella raffinata arte del bulino; inoltre mette in evidenza la complessità iconografica delle affascinanti simbologie düreriane sia nei soggetti profani sia in quelli religiosi – in mostra l’intero ciclo della Piccola passione su rame – destinati in via previlegiata al pubblico di dotti umanisti o di colti aristocratici dell’Europa del Rinascimento. L’abilità raggiunta nell’arte incisoria e il carattere di ‘esemplarità’ delle composizioni dureriane resero le creazioni dell’artista modelli eterni e la quantità di ispirazioni derivanti dai suoi prototipi nell’arte italiana è di portata immensa, fin dal primissimo Cinquecento.

Dalle sue incisioni presero ispirazioni gli artisti che realizzarono il ciclo dei Teli della Passione (Proprietà Collezione Tessile della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona), lo straordinario complesso di teli in lino tinti in indaco realizzati a partire dal 1538 come apparati per la Settimana Santa da esporre nell’Abbazia di San Nicolò del Boschetto, in val Polcevera.

Il nuovo volume intitolato I TELI DELLA PASSIONE E L’ORIGINE DEL JEANS oltre a ripercorrere la storia di questi apparati, corredato da immagini di grande qualità, approfondisce anche la tradizione del jeans genovese – le tele di Genova – e la loro storia di antenati dei nostri moderni jeans. Inoltre, grazie a raffinate ricostruzioni, presenta una proposta di un loro allestimento originario nella chiesa di San Nicolò del Boschetto, da cui sono stati portati via con le soppressioni napoleoniche.

Dedicata ad un capolavoro della produzione orafa è il volume dedicato alla CASSA DEL CORPUS DOMINI, quell’imponente manufatto rinascimentale, attualmente conservato presso il Museo del Tesoro della Cattedrale di San Lorenzo, con il quale la Repubblica genovese decide, negli anni centrali del “siglo”, di qualificare in modo grandioso la processione del Corpus Domini. Un’operazione portata avanti per circa sessant’anni, tra Genova e Anversa, sullo sfondo delle guerre di religione, delle ostilità tra la corporazione degli orafi e degli argentieri (i fraveghi) e con l’inserimento straordinario di argentieri fiamminghi introdotti a Genova con la qualifica di soldati per la guardia del Doge.

I tre volumi saranno presentati, legati da un fil rouge dureriano, da Clario Di Fabio, Ordinario di Storia dell’Arte medievale presso l’Università di Genova.

ALBRECHT DÜRER (1471-1528). CAPOLAVORI A BULINO, a cura di Margherita Clavarino e Margherita Priarone, Euro 30.00

I TELI DELLA PASSIONE E L’ORIGINE DEL JEANS, a cura di Marzia Cataldi Gallo e Paola Martini, con testi di Franco Boggero e ricostruzioni grafiche di Guido Rosato, Euro 10.00

 LA CASSA DEL CORPUS DOMINI, di Franco Boggero, Euro 6.00

I volumi sono in vendita presso i Bookshop dei Musei di Strada Nuova, del Museo Diocesano e del Museo del Tesoro.

Per informazioni:  Tel. 010 2475127 (biglietteria da lunedì a sabato 12.00-18.00, domenica 14.00-18.00 – chiuso il martedì) www.museodiocesanogenova.it,

email info@museodiocesanogenova.it