29 marzo: Questo Museo è una bomba!

29 marzo: Questo Museo è una bomba!

In ottemperanza al nuovo decreto del Governo il Museo Diocesano Di Genova si adegua alle disposizioni emesse e ha deciso di spostare a data da definirsi il laboratorio per famiglie “Questo museo è una bomba…!” .Certi che al più presto si possa tornare a condividere con noi i nostri eventi. Vi invitiamo a continuare a seguirci … per passare insieme questo periodo con la cultura.

#iorestoaasa #contagiatevidicultura #girailcalendario

Domenica 29 marzo 2020 h 15:30

Itinerario guidato per famiglie

Già ci immaginiamo i vostri ragazzi che vi chiedono: ma perché questo Museo è una bomba? E le varie risposte: è un modo di dire, vuol significare che questo Museo non bisogna lasciarselo sfuggire, è sensazionale, fantastico, coinvolgente, insomma … questo Museo è una bomba!!!

Questo è tutto vero, e però … ci viene un dubbio … se nel Museo, invece, le bombe ci fossero davvero?

Partiamo così alla scoperta di ambienti, oggetti, opere d’arte che ci raccontano di mirabolanti storie, coraggiose imprese e, a volte, brucianti ferite della nostra città. Sarà anche l’occasione per una piacevole passeggiata nel centro storico alla scoperta di curiosi scorci e antichi monumenti!

E fra le varie cose vedremo: le “bombe” del famosissimo Re Sole di Francia, che tentò di sottomettere Genova con un lunghissimo bombardamento da mare nel 1684; immagini che ci raccontano lontane storie di guerra e di coraggio; la celebre “bomba” della Cattedrale, posta nella navata destra a pubblico ringraziamento per il fatto che non sia mai esplosa; i suggestivi ambienti e le opere dell’antichissima chiesa di Santa Maria di Castello che, per la sua particolare posizione, era particolarmente esposta ai pericoli che venivano dal mare!

Alla fine, potremo gustare tutti insieme una bella merenda! Vi aspettiamo!

Il museo fa parte della rete Lilliput, a piccoli passi nei musei.

Domenica 29 marzo 2020 h 15:30. Ingresso bambini € 12, adulti € 4. Solo su prenotazione al n. 0102475127 –prenotazioni@museodiocesanogenova.it. È obbligatoria la compilazione della liberatoria per l’uso delle immagini.

Si ringrazia la chiesa metropolitana della Cattedrale e i padri e l’Associazione di Santa Maria di Castello per la collaborazione e l’ospitalità.