6 febbraio: “S. Maria delle Vigne tra Medioevo e Rinascimento”

6 febbraio: “S. Maria delle Vigne tra Medioevo e Rinascimento”

INTORNO A GIOVANNI DA PISA: INCONTRI SUL QUATTROCENTO GENOVESE

L’iniziativa dedicata alla parziale ricostituzione del Polittico di San Lorenzo di Giovanni da Pisa, che ha visto la collaborazione di tre istituzioni museali – Museo Civico di Arte Antica di Palazzo Madama di Torino, Musei Civici di Pavia e Museo Diocesano di Genova, è stata un esempio evidente di grande sinergia anche tra differenti modalità di studio e indagine sulle opere d’arte. Infatti, il restauro delle quattro tavole, portato avanti dal Centro Restauro e Conservazione di Venaria Reale e dal Laboratorio di Antonio Silvestri di Genova, è stato corredato da indagini diagnostiche che hanno portato all’ottenimento di dati interessanti per scoprire informazioni sulla nascita e la storia dell’opera.

Dopo la sua presentazione al Museo Diocesano e l’edizione di un catalogo (Sagep Editore) comprensivo degli studi, della descrizione del restauro e delle indagini, il progetto si amplia con l’organizzazione di un ciclo di incontri (Museo Diocesano, sala Fieschi) dedicati alla pittura del Quattrocento genovese, partendo dal Polittico di San Lorenzo fino a toccare artisti ed opere conservati al Museo Diocesano. Il calendario prevede cinque appuntamenti, il terzo appuntamento si terrà mercoledì 6 febbraio, ore 15,30 con Massimo Bartoletti (Soprintendenza ABAP Liguria)  “Santa Maria delle Vigne tra tardo Medioevo e primo Rinascimento: opere d’arte e testimonianze d’archivio”.

A conclusione della conferenza, il Museo organizzerà una visita guidata alla mostra comprensiva anche dell’acquisto del catalogo, ad un prezzo assolutamente speciale di Euro 16.00.