Deposito di opere


Il Museo Diocesano può ricevere in deposito materiale artistico proveniente da Enti ecclesiastici, statali e da privati. Il depositante conserva in questo modo la proprietà dell’opera: l’accettazione e le condizioni del deposito vengono preventivamente concordate e contenute in un verbale di accettazione e in un contratto di deposito.

Il Museo Diocesano promuove il deposito del materiale storico-artistico da parte degli Enti ecclesiastici, sottoposti all’autorità dell’Arcivescovo, quando si tratti di oggetti (dipinti, sculture, suppellettili, paramenti, documenti di valore storico, ecc.) che non hanno più, ai fini del culto e della vita degli stessi enti, una propria funzionalità e corrono il pericolo di essere oggetto di furti, spoliazioni o distruzioni.

All’interno del Museo le opere vengono conservate, eventualmente restaurate con l’assenso dell’Ente proprietario e restituite, ottenuto l’assenso dell’Autorità ecclesiastica e della competente Soprintendenza.

Per richiesta di chiarimenti, contattare la direzione del Museo:

museodiocesano@diocesi.genova.it

direzione@museodiocesanogenova.it

tel. 010 2475127/ 010 2532408