Opere in prestito

La terra dei Carlone. Arte barocca tra Genova e l’Oltregiogo.

Parodi Ligure (AL), Abbazia di San Remigio, 30 giugno- 1 settembre 2019

Taddeo Carlone, Mosè fa sgorgare l’acqua dalla rupe

Circa 1600, Marmo bianco scolpito; cm 58,5 x 53 x 10

Genova, Museo Diocesano, in deposito dalla Soprintendenza ABAP Liguria

Il rilievo è parte dell’arredo marmoreo realizzato per l’altare della chiesa delle monache all’interno del monastero di Corpus Christi o San Silvestro da Pisa.

L’episodio attesta la risposta divina alla sete degli Ebrei: pur essendo ambientato nel deserto di Sin, lo scultore arricchisce la scena con le tende montate sulla sinistra, mentre alcune palme compaiono tra le dune di sabbia; a sinistra e in primo piano Mosè, con un bastone, in obbedienza all’ordine divino, percuote la rupe per far sgorgare l’acqua, raccolta da uomini e donne; proprio le brocche recano ancora tracce della doratura originaria, ormai quasi perduta.

mde