Scudi, Genovini e Denari

Laboratorio didattico per le scuole nell’ambito del Festival della Cultura Creativa – ABI – V edizione

Il Museo Diocesano in collaborazione con BANCA CARIGE ha organizzato un’iniziativa in concomitanza con il Festival della Cultura Creativa organizzato ogni anno da ABI (Associazione Bancaria Italiana) e giunto alla V edizione. Il progetto didattico mette in relazione la collezione di arte e numismatica di Banca CARIGE con il patrimonio artistico della Cattedrale di San Lorenzo e dei musei ad essa collegati (in particolare, il Museo Diocesano), utilizzando come elemento di “scambio” la storia della moneta genovese. La moneta rimanda al protagonismo dei mercanti e dell’economia commerciale e finanziaria nell’antica Repubblica aristocratica, diventa anche tramite per ripercorrere la storia politica, economica e religiosa di una città che nella Cattedrale si riconosceva.

In collaborazione con

Logo Festival

Focus
  • Accrescere la comprensione del manufatto-moneta, interrogandolo per trarne informazioni relative alla storia civile, economica, sociale della città: dalla Torretta alla Madonna Regina.
  • Far conoscere, almeno in parte, il patrimonio della collezione numismatica di Banca Carige, le opere del Museo Diocesano e della Cattedrale di San Lorenzo indagando la presenza della moneta, l’utilizzo e la simbologia rappresentata dal denaro all’interno di dipinti, statuaria, suppellettile pregiata.
Contenuti

L’attività si propone di condurre i ragazzi alla scoperta del “mondo” delle monete genovesi come argomento trasversale che permette di toccare tematiche diverse:

  • la moneta come emblema della città, identificata dal simbolo della “torretta” o “castrum” e, dal 1638, dalla Madonna Regina di Genova, da San Giorgio e San Giovanni, ossia “tra Santi e mercanti”.
  • le principali monete genovesi, il loro valore, i “cambi”. La prima Zecca vicino a San Lorenzo;
  • i genovesi e il commercio (Genuenses sive mercatores);
  • le tecniche artistiche, i materiali per creare una moneta; la Zecca;
  • dai cambiavalute alle banche; ruolo e funzione del Banco di San Giorgio (1407-1805); la nascita della prima Cassa di Risparmio (1830)
Articolazione
  • 1.a tappa, Sede Banca Carige: approccio alla sezione numismatica e visita guidata, spiegazione della storia della moneta, esplorazione di alcuni pezzi emblematici;
  • 2.a tappa, Cattedrale di San Lorenzo e centro storico: visita guidata fra Cattedrale e Museo Diocesano: iconografia della Madonna Regina di Genova, dal 1638 protagonista della moneta genovese; immagini di monete e loro ruolo all’interno di alcune opere;
  • 3.a tappa, Museo Diocesano: presentazione di alcuni oggetti dedicati alla raccolta delle monete e delle offerte; visione di un banco di un cambiavalute medievale, con tutti gli strumenti del mestiere a disposizione dei ragazzi, perché possano esplorare e capire come si svolgeva quest’attività controversa.
Orari e modalità

17,18 e 19 aprile 2018

alle ore 9 o alle ore 11

Partecipazione gratuita, su prenotazione.

 

Recapiti

Per prenotare scrivere a

didattica@museodiocesanogenova.it

o telefonare al numero

010.2475127

Il Museo risponde da lunedì a domenica dalle 12 alle 18. Chiuso il martedì.

Nella foto, il banco del cambiavalute ricostruito dall’Associazione culturale Ianua temporis