La Passione di Gesù al MD

La Passione di Gesù al MD

Anche durante questa Pasqua 2021 il Museo Diocesano è ancora chiuso alle visite; in occasione della Settimana Santa abbiamo voluto farvi partecipare, almeno virtualmente, ad un percorso dedicato alla Passione di Cristo attraverso le opere d’arte, e di fede, conservate nelle sue sale, per raccontare l’ evento che ha cambiato la storia dell’umanità, ossia il trionfo della Vita sulla morte.

Il ciclo dei Teli della Passione è quello che, che più di ogni altro cattura gli occhi e il cuore, rappresentando la traduzione figurativa di questi giorni drammatici prima della morte in croce di Cristo. Si tratta di una collezione di quattordici teli in lino tinti con indaco e dipinti, realizzati proprio per la Settimana Santa tra il XVI e il XVIII secolo per l’Abbazia di San Nicolò del Boschetto. Erano utilizzati durante la Settimana Santa per “velare” probabilmente le pareti del presbiterio dell’abbazia benedettina, invitando i fedeli alla meditazione sugli episodi della Passione.

I momenti conclusivi della vita di Gesù sono anche rappresentati nelle opere di Luca Cambiaso conservate nel museo: non si può non ricordare il dipinto con l’Ultima Cena, realizzata dal pittore genovese nel 1575 per il refettorio del convento di S. Bartolomeo degli Armeni.

Posta di fronte alla rappresentazione di questo episodio evangelico, a cui assiste lo stesso pittore, è la bellissima tavola della Crocifissione, dove lo strazio della Vergine e di San Giovanni  è mostrato in tutta la sua tragicità dalla Maddalena, che quasi a rappresentare il dolore dell’umanità intera, abbraccia i piedi della croce.

Il nesso evangelico tra la nascita di Cristo e la sua morte, è richiamato nel dipinto raffigurante la Madonna dell’uva, in cui Gesù Bambino, posto tra le braccia della Vergine, gioca con i chicchi di un grappolo d’uva, simbolo eucaristico del sangue di Cristo, sotto l’evidente mestizia della Madre e lo sguardo pensoso di Giuseppe.

E, in attesa di riaprire le porte del Museo e riappropriarci insieme delle sue sale facendovi avvicinare alla bellezza delle opere d’arte che arrivano dalla nostra terra, vi auguriamo Buona Pasqua con alcuni piccoli video, con i quali vorremmo tenervi compagnia in attesa di poterci nuovamente incontrare.

Dal Museo, Buona e Santa Pasqua!

 

 

 

 

 

Abilità

Pubblicato il

08/01/2021