La Passione in rilievo

Scultura lignea genovese alla fine del Settecento

Giovedì 27 aprile, alle ore 16.30 presso la Sala Fieschi del Museo Diocesano, si terrà la presentazione di quattro raffinati rilievi lignei che giungeranno ad arricchire il percorso museale.

Si tratta di una nuova e fruttuosa collaborazione tra diversi enti, tra cui la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Genova e le province di Imperia, La Spezia e Savona, la Regione Liguria e il suo Laboratorio di restauro, l’Arcidiocesi di Genova con l’Ufficio Beni Culturali e il Museo Diocesano: una sinergia che, come in precedenza, ha permesso il recupero e la successiva esposizione al pubblico di quattro gioielli della scultura lignea genovese.

Le teche, raffiguranti la Preghiera nell’orto, Cristo alla colonna, Ecce homo e la Pietà, di proprietà della Congregazione delle Suore Domenicane di Santa Caterina da Siena, erano conservate nel convento di Genova Quinto. Vi erano giunte, probabilmente, tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, donate da uno dei tanti benefattori, come strumento per sollecitare la pietà delle religiose e delle bambine orfane che erano affidate alle loro cure. Con la chiusura della Casa, la Congregazione ha ritenuto opportuno depositare i rilievi presso il Museo Diocesano, per continuare a conservarli nell’ambito del contesto culturale di provenienza.

L’intervento di restauro, a cura del Laboratorio della Regione Liguria con la direzione di Gianluca Zanelli (Galleria Nazionale della Liguria a Palazzo Spinola) ha fornito lo spunto per un ulteriore approfondimento critico a cura di Daniele Sanguineti (Università di Genova), da cui sono emersi elementi di riflessione sul panorama della scultura ligure del secondo Settecento.

Acclarata la derivazione dalle esperienze maraglianesche, rese con grande maestria scultorea ma innestate negli aggiornamenti proposti dall’ambiente della Ligustica, le quattro teche vengono accostate, anche sulla base dei dati documentari emersi di recente, alla produzione di Pasquale Navone (Genova, 1746-1791), probabile allievo di Pietro Galleano e apprezzato autore, nella sua produzione lignea, di figure presepiali e sculture di piccolo formato.

L’intervento di restauro è stato reso stato possibile grazie al progetto di crowfounding del Museo Diocesano intitolato “La Bellezza è un dono” nell’ambito del quale si colloca il contributo del dottor Paolo Montanaro, che ringraziamo per la generosa disponibilità.

Catalogo a cura di Sagep.

Layout 1

Scarica qui l’invito alla presentazione: Invito_La_Passione_in_RIlievo

 

Date e orari

Dal 27 aprile 2016.

Orari di apertura del Museo: tutti i giorni, dalle 10.00 alle 18.00.

Chiuso il martedì.

www.museodiocesanogenova.it

seguici anche sul nostro account Facebook e su Twitter

materiali promozionali

Scarica qui l’invito alla presentazione e il comunicato stampa: Invito_La_Passione_in_RIlievo