GENOVAJEANS  2-6 SETTEMBRE

GENOVAJEANS 2-6 SETTEMBRE

Nasce la via del Jeans!  Il Museo Diocesano partecipa alle attività di GenovaJeans, la grande manifestazione organizzata dal comitato omonimo e dal Comune di Genova per promuovere uno dei tessuti più conosciuti al mondo, e che da Genova ha tratto il suo nome. All’interno di un percorso di iniziative a tema, il Museo Diocesano è inserito come museo che espone al pubblico i Teli della Passione (proprietà ABAP), uno straordinario complesso di apparati effimeri per la Settimana Santa che sono considerati tra gli antenati del moderno jeans. Tra conferenze e incontri dedicati alla produzione di questo tessuto, alle fogge e agli usi che i nostri Blue jeans hanno assunto nei decenni, anche grazie al supporto della moda, la sosta alla sala dei Teli è un momento per capire, in parte, da dove tutto ha avuto origine. La nostra storia affonda le radici nel medioevo genovese, nel lavoro dei nostri predecessori e nella manifestazioni di fede che stimolavano la creatività degli artisti....
LECTURAE DANTIS

LECTURAE DANTIS

Dopo il debutto al Chiostro di San Matteo, il 28 e 29 agosto Alice Pagotto e David Meden, fra i migliori attori di tutte le edizioni di ActorsPoetryFestival prodotto da Teatro G.A.G., interpreteranno i Canti della Divina Commedia con la regia di Daniela Capurro nello splendido Chiostro dei Canonici, un edificio medievale ora sede del Museo Diocesano e connotato da echi di memorie dantesche. Gli spettacoli saranno preceduti da due conferenze tenute da studiosi di Dante per indagare nel settecentenario della sua morte ulteriori reconditi aspetti della sua produzione letteraria. Roberto Trovato il 28 agosto, alle ore 18.00 modererà l’intervento di Paola Martini, direttrice del Museo Diocesano, sul “Nuovo allestimento del monumento funebre del Cardinale Luca Fieschi”. Proprio verso la fine del Canto XIX del Purgatorio, Dante incontra lo zio del Cardinale, Ottobono (Papa Adriano V) che elogia le grandi virtù di Alagia Fieschi, moglie di Moroello Malaspina e sorella del Cardinale Luca. Il 29 agosto Guido Milanese parlerà della “Musica in Dante”, un elemento di cui i testi antichi sono come mutilati, eppure tesori inestimabili. Alle conferenze seguirà un aperitivo organizzato da Festigium, maître storico e prestigioso che consolida la tradizione con novità sempre capaci di sorprendere. Programma: 28 agosto ore 18:00 “Il nuovo allestimento del monumento funebre del Cardinale Luca Fieschi (XIV sec.)”, a cura di Paola Martini, direttrice del Museo Diocesano Moderatore: Roberto Trovato. ore 19.00 Aperitivo col pubblico ore 20:00 Lectura Dantis. Alice Pagotto. Purgatorio, Canti XIX-XXIVore 21:30 Lectura Dantis. David Meden. Paradiso, Canti I-V 29 agosto ore 18:00 “La musica di Dante. Dalla musica infernale, dura e terrosa, al canto sempre più lontano dalla...
La Passione di Gesù al MD

La Passione di Gesù al MD

Anche durante questa Pasqua 2021 il Museo Diocesano è ancora chiuso alle visite; in occasione della Settimana Santa abbiamo voluto farvi partecipare, almeno virtualmente, ad un percorso dedicato alla Passione di Cristo attraverso le opere d’arte, e di fede, conservate nelle sue sale, per raccontare l’ evento che ha cambiato la storia dell’umanità, ossia il trionfo della Vita sulla morte. Il ciclo dei Teli della Passione è quello che, che più di ogni altro cattura gli occhi e il cuore, rappresentando la traduzione figurativa di questi giorni drammatici prima della morte in croce di Cristo. Si tratta di una collezione di quattordici teli in lino tinti con indaco e dipinti, realizzati proprio per la Settimana Santa tra il XVI e il XVIII secolo per l’Abbazia di San Nicolò del Boschetto. Erano utilizzati durante la Settimana Santa per “velare” probabilmente le pareti del presbiterio dell’abbazia benedettina, invitando i fedeli alla meditazione sugli episodi della Passione. I momenti conclusivi della vita di Gesù sono anche rappresentati nelle opere di Luca Cambiaso conservate nel museo: non si può non ricordare il dipinto con l’Ultima Cena, realizzata dal pittore genovese nel 1575 per il refettorio del convento di S. Bartolomeo degli Armeni. Posta di fronte alla rappresentazione di questo episodio evangelico, a cui assiste lo stesso pittore, è la bellissima tavola della Crocifissione, dove lo strazio della Vergine e di San Giovanni  è mostrato in tutta la sua tragicità dalla Maddalena, che quasi a rappresentare il dolore dell’umanità intera, abbraccia i piedi della croce. Il nesso evangelico tra la nascita di Cristo e la sua morte, è richiamato nel dipinto raffigurante la Madonna...
La Bellezza è un dono!

La Bellezza è un dono!

LA BELLEZZA E' UN DONO! Ai nostri mecenati Il Museo Diocesano da diversi anni ha attivato un progetto di crowfounding esteso ai visitatori del Museo che si intitola “La Bellezza è un dono. La SUA Bellezza è un TUO dono” e vuole essere un invito ad un contributo “lento” nel tempo, ma costante, per supportare il Museo nella copertura di interventi di restauri. L’aggettivo “lento”, tanto di moda nella sua versione inglese “slow”, è utile nel precisare che non ci sono limiti né inferiori né superiori al contributo che i visitatori desiderano lasciare. Si può partire da 50 centesimi di Euro in avanti, ogni offerta costruisce la cifra che dovremo raggiungere. Abbiamo usato l’aggettivo “slow, lento”perchè…non possiamo permetterci di essere più veloci!! Abbiamo iniziato circa 4 anni anni, prendendo come obiettivo il restauro del frammento di Polittico con Santa Caterina d’Alessandria, opera di Francesco De Ferrari da Pavia, e proveniente dalla Chiesa di Santa Maria delle Vigne. Nel corso di questi anni siamo riusciti a raggiungere la cifra richiesta, ossia 2500 Euro + IVA che corrisponde al preventivo per il suo restauro. Ogni nostro mecenate può lasciarci il proprio riferimento (nome, cognome, indirizzo mail) in modo da avvisarlo per segnalare l’inizio dei lavori e inserire il suo nome in una tabula gratulatoria dedicata. Fino ad oggi, purtroppo, non tutte le persone hanno lasciato un riferimento comprensibile; per coloro che lo hanno fatto, abbiamo proceduto con l’avvisarli dell’inizio dell’intervento. Infatti a partire dall’autunno 2019 prenderà avvio il restauro in Museo in modo che costituisca anche un’esperienza  visitabile per tutti. Nel corso di questo periodo, grazie ad altri Mecenati siamo riusciti a supportare anche nuovi interventi:  –...
Corsi di Arte Antica

Corsi di Arte Antica

Corsi di Arte Antica Bellezza e creatività alla portata di tutti Tornano da novembre 2019 – a grande richiesta – i Corsi di Arte Antica del Museo Diocesano, incentrati su alcune tecniche artistiche medievali, rappresentative di alcune notevoli opere d’arte conservate nel Museo stesso. Tutti, anche coloro che non hanno una specifica preparazione artistica, potranno seguire questa attività rilassante e creativa sulle tracce degli antichi maestri d’arte. Con la calligrafia, che letteralmente significa “bella scrittura”, si potranno acquisire alcune capacità specifiche, come l’uso della penna d’oca per scrivere con inchiostri naturali ricavati dalla galla di quercia o dall’indaco, applicati ad alfabeti e testi quattrocenteschi. Con la pittura a tempera su tavola ci si addentrerà nei segreti di una bottega di pittura, tipici dell’epoca del ben noto pittore Giotto e “svelati” nel testo di fine Trecento di un suo allievo spirituale, Cennino Cennini. Con la miniatura si impareranno le tecniche di decorazione degli antichi testi manoscritti, prendendo le mosse da quelli conservati nell’Archivio Storico Diocesano, in deposito presso il Museo. Docenti sono la Maestra d’Arte Francesca Cristini (pittura a tempera su tavola, miniatura) e il Maestro Calligrafo Yuri Zanelli (calligrafia medievale), soci dell’Associazione culturale Ianua temporis. I corsi si terranno al venerdì pomeriggio e si articoleranno in due moduli da 5 o 7 lezioni ciascuno; i due moduli sono indipendenti e susseguenti fra loro ed è quindi possibile scegliere a quale partecipare in base alla propria disponibilità. È altresì possibile frequentare entrambi i moduli, dato che saranno predisposti soggetti diversi. I corsi prevedono infatti la realizzazione di un elaborato che rimarrà all’allievo. Organizzazione a cura di Festigium s.r.l., con la collaborazione...